L’Hardisk di Audya.

Pubblicato: agosto 23, 2011 in Ketron Audya
Tag:, ,

Negli ultimi tempi ho ricevuto alcune richieste di spiegazioni su come è strutturato e su come è possible gestire ed ottimizzare al meglio l’Hard Disk di Audya.
Visto che questo argomento può essere di interesse per molti degli utilizzatori di questo strumento, ho raccolto una serie di domande e risposte sull’argomento.
Come al solito le informaizoni informazioni qui di seguito riportate non sono “ufficiali” ( per quelle vi rimando al sito della casa madre) ma,  sono il frutto di una serie di osservazioni ed analisi  effettuate direttamente sullo strumento. Fatene buon uso e soprattutto vi ricordo che non mi assumo nessuna responsabilità per eventuali danni che potreste arrecare ai vostri strumenti!

L’Hardisk di Audya

Audya dispone di un HD da 2,5”con una formattazione e una gestione del file system molto simile a quella di un Personal Computer.
Lo strumento gestisce file i file di sistema (necessari al suo corretto funzionamento, i file delle impostazioni tutti i file Mp3, Wav, Mid, Kar, ecc.. caricati dall’utente.
Per organizzare in maniera efficiente questa moltitudine di file, la KETORN ha proposto un struttura del disco organizzata in cartelle e sotto cartelle nelle quali vengono memorizzati file di sistema e quelli inseriti da parte degli utenti.
In particolare sul disco di Audya possiamo trovare le seguenti cartelle :

• dj_loop
• instruments
• midifile
• mp3
• wave
• msp
• playlist
• registration
• sfx
• stream_list
• USER LIVE GUITARS
• USER STYLES
• user_data
• system

Queste cartelle devono essere presenti sulla radice del disco ed al loro interno debbono essere posizionati i file relativi ( ad esempio i file mid all’interno della cartella midifile, i file .mp3 all’interno della cartella mp3 ecc..).
Lo strumento fa accesso al contenuto delle cartelle durante il suo funzionamento ed in particolare quando vengono premuti i tasti per la selezione del player o degli user style.

 

Inoltre in condizioni di default, sul display vengono listati, oltre alle directory, solo i file relativi alla sezione correntemente attiva. In poche parole se selezioniamo il tasti MIDIFILE,  Audya mostrerà sul display il contenuto della cartella C:\MIDIFILE e di tutti i tipi di file presenti in questa cartella, mostrerà solamente i file con estensione .MID e .TXT.
Se eventualmente nel folder fossero presenti altri tipi di file come ad esempio dei file WAV o MP3 o altri ancora, non saranno visualizzati sul display dello strumento.
Questa impostazione può essere alterata con la funzione GlobalDirView. 

Come regola generale non si deve mai rinominare o cancellare una delle cartelle di sistema.
Al loro interno è possibile effettuare tutte le operazione desiderate ma è buona norma non alterare il loro nome ne la loro locazione.

La cartella System.
Questa cartella contiene  file vitali ed indispensabili per il corretto funzionamento dello strumento.
La cartella è contrassegnata come di sistema e di sola lettura.
E’ assolutamente sconsigliato modificare il suo contenuto.
Quando lo strumento e connesso via USB ad un PC, a seconda delle impostazioni del proprio sistema operativo, questa cartella può o non può essere vista.
Quando si tenta di accedere alla cartella tramite le funzioni DISK di Audya viene mostrato un messaggio di avvertimento nel quale si ricorda che la cartella contiene file vitali per il sistema e non è sconsigliabile accedervi.

La struttura della cartella System è la seguente:

 

 

 
 In particolare nella cartella:
• Audiodrum : Sono contenute le sorgenti audio delle batterie.
Il formato del file è proprietario e può essere interpretato solo da Audya
• Factory : Sono contenute quattro sotto cartelle ed in particolare:

o Demo  : Contiene i brani demo (file Wave) che vengono visualizzati nell’omonima modalità della macchina.
o Reload: Contiene tutti i file di default della macchina, settaggi delgi effetti, settaggio dei program , ecc…
o Sound : Contiene le sorgenti PCM delle schede audio.
o Table: Contengono le tabelle .TAB che mappano in memoria la dislocazione degli stili custom, gli arpeggi Arp&Lick, le linee di basso e la mappatura  tra numero e file Audio Drum.

Comunque è tutta roba da non toccare, ne cancellare, ne modificare!!

• Factory Styles : Contiene tutti gli styles di serie della macchina che vengono visualizzati quando si preme un tasto delle famiglie styles con USER STYLES spento.
• INIT: contiene tutti i file di inizializzazione della macchina (program, effetti, settaggi user, ecc…)
• Resource : contiene le risorse del display e del video tipo i  font, i colori , ecc …

Per visualizzare la cartella System su di un PC
Una volta connesso lo strumento ad un PC la cartella System potrebbe non essere visualizzata nella finestra Gestione risorse del proprio PC. Questo comportamene dipende dal settaggio del vostro sistema e dal fatto che la cartella System è contrassegnata come Cartella di Sistema  Nascosta.
E’ possibile impostare il proprio Pc in modo da visualizzare il contenuto della cartella System.
A tale proposito:

1. Dal menù strumenti [1] selezionare Opzioni Cartella [2]
2. Ciccare su Visualizzazione [3]
3. Impostare Visualizza cartelle e file nascosti [4]
4. Togliere eventuali segni di spunta sulla voce Nascondi file protetti …. [5]
5. Ciccare sul tasto Applica a tutte le cartelle [6]
6. Confermare con OK [7]

Con queste impostazioni potrete visualizzare il contenuto della cartella System.

Io vi ho detto come farla visualizzare sul Pc ma, vi ripeto che è meglio non toccare assolutametne niente al suo interno.

Cosa succede se rinomino una delle cartelle di sistema.
Audya  non ha più la possibilità di individuare dove i file sono posizionati all’interno dell’HarDisk.
Se ad esempio rinominiamo al cartella MIDIFILE e la chiamiamo con un nome diverso ad esempio MY_MIDIFILE, quando il si preme il tasto MIDIFILE lo strumento tenta di accedere alla relativa cartella ma, non trovandola, si fermerà alla radice del disco visualizzandone solamente il suo contenuto.

Cosa succede se cancello una delle cartelle di sistema.
Se una delle cartelle di sistema viene cancellata, si verifica un funzionamento simile al caso precedete. Ovviamente in questo caso tutti i dati contenuti al suo interno andranno definitivamente persi.

Il mio disco contiene delle cartelle insolite
Alcune volte può capitare che nella ragice del dico vengano visualizzate delle cartelle insolite.

Tipicamente possono comparire delle cartelle con i seguenti nomi:

o Recycled
o Cestino
o System Volume Information
o Trash
o FOUNDxxx

Queste cartelle vengono create dai sistemi operativi ai qauli ma macchina è stata connessa via USB.
Talvolta esse non possono essere rimosse ne cancellate.
La loro presenza non pregiudica il funzionamento dello strumento.

Come posso controllare l’integrità dei dati del mio HD
Visto che l’HD può contenere migliaia di file e che molto spesso si opera su di esso con l’USB o altri strumenti informatici, è consigliabile di tanto in tanto, controllarne l’integrità dei dati ed effettuare checkup periodici. Possiamo effettuare queste operazioni con uno dei tanti strumenti informatici disponibili sul mercato e pensati per operare sugli HardDisk dei personal computer.
Il sistema operativo Windows© dispone di una serie di utility adatte a questo scopo.
Lo Scandisk consente di controllare, ed in alcuni casi recuperare, eventuali errori nel file system disco.
Prima di effettuare una qualsiasi operazione sull’HardDisk dello strumento è sempre buona norma effettuare un backup completo dei dati contenuti al suo interno. Infatti lo Scandisk tenta un ripristino dei file corrotti e questo può causare, in alcune circostanze, una perdita dei alcuni dai file presenti nell’HD.

Facciamo un BackUp
Esistono molti modi per effettuare un backup di un HD ma il più semplice è certamente quello di selezionare tutti i file e tutte le cartelle dei disco ed effettuarne una copia su una cartella del computer. Quindi basta connettere L’Audya al PC, creare una cartella locale sull’HD del PC, selezionare tutte le cartelle del disco removibile e fare una copia con la classica procedura di Copia/Incolla Windows©.

Facciamo uno Scandisk
Terminata la procedura di backup, possiamo avviare la procedura di Scandisk. Selezioniamo il disco removibile del Audya e clicchiamo con il tasto destro del mouse. Nel menu a tendina che si apre selezioniamo la voce Proprietà.

Nella finestra che si apre seleziona la voce Strumenti e clicca sul pulsante Esegui ScanDisk.
Nella nuova finestra che si apre seleziona la voce Correggi automaticamente gli errori del file system e clicca sul pulsante Avvia.

Lo Scandisk è terminato ma nulla sembra essere accaduto.
Terminato lo scandisk occorre visualizzare il contenuto della radice principale del disco.
Nel caso in cui lo scandisk abbia individuato degli errori nel filesystem del disco, la routin tenta il ripristino dei relativi file. I file corrotti vengono salvati in una cartella denominata FOUND.xxx e creata nella radice del disco.

Se al termina della procedura non compare nessuna cartella di questo tipo sul disco dello strumento, il
file system è stato controllato e tutti i file erano validi.
Nel caso contrario, alcuni file sono stati rimossi e inseriti all’interno di questa cartella.

E’ possibile recuperare i file generati dallo scandisk e salvati all’interno della cartella FOUND?
La risposta a questa domanda è : probabilmente. Infatti i frammenti di dati non coerenti individuate dallo Scandick vengono convertiti in file con estensione .CHK probabilmente tali file sono in realtà i Midifile, gli Mp3 o gli altri file che erano nel tuo HD e che lo Scandisk ha individuato come corrotti. Esistono dei programmi in grado di tentare il ripristino. Basta cercare in rete per trovarne uno dei tanti disponibili. Va sottolineato che in ogni caso non potrà essere
individuato il nome originale del file.

commenti
  1. Paolo scrive:

    Questo con il Pc e con il Mac?

  2. mario scrive:

    ciao giorgio cè il modo di avere il backup dell audya senza mandarla in asistenza?ho formattato lhd e ora nn funziona piu nulla

  3. […] L’hard disk di Audya: un prezioso tutorial che illustra come è strutturato e come si possono gestire i dati sul disco fisso di Ketron Audya. […]

  4. NON SPECIFICA QUALE SIA IL SISTEMA OPERATIVO CHE FA FUNZIONARE L’AUDYA.

  5. Carlo scrive:

    salve una domanda se dovesse bruciarsi l’HD dell’AUDYA e ho una copia del hard disk fatto tramite USB posso rimettere tutti i dati … ma poi riparte a funzionare come prima l’AUDYA o ci vuole un programma specifico se si come si chiama ? grazie oppure qual’e la procedura?

    • No, se hai una copia speculare, tutto funzionerà a dovere.
      L’unica cosa che dovrai fare e quella di far formattate l’hd direttamente allo strumento.
      Quindi, formatti il nuovo disco con Audya e poi ci copi dentro i file con l’usb a anche semplicemente collegandolo (dopo averlo formattato) direttamente al pc.
      Tutto qui.

  6. Gianfranco scrive:

    Mi è capitato che trasferendo degli styles sull’hd dell’Audya 5 (acquistata nuova lunedì scorso) sono incappato in un CORRUPT STYLE. Dopo aver installato la pen drive 2011 e 2012 . Come posso risolvere il tutto? La sezione Styles della tastiera è vuota! Grazie

  7. Flavio Caldelari scrive:

    buongiorno, la mia audya 4 non mi carica dei ritmi audio scrive files corrupted cosa posso fare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...