MIDI: 30 anni di musica digitale.

20294_EM_0213_MIDI 30 Years LogoL’essere sempre preso dalle proprie attività e dai propri impegni fa si che di tanto in tanto ci si  dimentichi dell’anniversario del proprio matrimonio o del compleanno dei propri figli ma, quest’anno oltre alle ricorrenze familiari ho dimenticato il trentennale del MIDI ovvero l’anniversario della prima presentazione di quel protocollo che tutti i musicisti digitali utilizzano sin da lontano 1983, trent’anni appunto!
Fu infatti proprio in quell’anno che al NAMM Winter Show venne venne connesso per la prima volta, un sintetizzatore della Sequential Circuit (un Prophet 600) ad un Roland Jupiter-6 via MIDI.
Perché la connessione venne tentata proprio tra questi due strumenti?
Il protocollo MIDI fu di fatto pensato, creato e messo in pratica da: Dave Smith della Sequential Circuit e da Ikutaro Kakehashi di Roland. Da allora l’intero mondo degli strumenti musicali non fu più lo stesso; computer, apparecchiature multimediali e molti altri dispositivi implementarono tale standard decretandone di fatto il successo planetario che é poi giunto sino a noi.
Continua a leggere

Tutelare la paternità delle proprie opere con le “Marche Temporali”

MarcatemporaleLa tutela della paternità di una propria opera è da sempre una questione spinosa che ogni compositore, ogni scrittore o ogni creativo in genere deve priama o poi affrontare.
La modalità più semplice ( ma anche più costosa )è il deposito presso la SIAE o presso uno studio notarile.
Oltre a queste due possibilità “ ufficiali” esistono però tutta una serie di altre strade che possono essere perseguite e che in molti casi riesco a dare simili garanzie ma ad un costo sicuramente inferiore.
In questo mio vecchio post veniva descritto come depositare la propria opera secondo le regole del “Creative Commons”.
A questa modalità, sempre e comunque valida, oggi si affiancano altre possibilità che possono essere gestite in completa autonomia e che offrono lo stesso grado di sicurezza di un deposito “ufficile” in caso di un contenzioso legale.
La tutela “ fai da te” di un’opera di un file o di un programma che andremo ad analizzare in questo post, si basa sul concetto di “marca temporale” .
Continua a leggere

Quando la ricerca esplora nuove direzioni.

ROLI_Seaboard_GRAND_handsplayingNel mio quotidiano girovagare di news in news, mi sono imbattuto in un nuovo ed interessante oggetto chiamato Seaboard Grand.

Si tratta principalmente di un controller di nuova concezione che promette di superare i limiti strutturali e fisici delle classiche tastiere tipo pianoforte che vengono attualmente utilizzate negli
strumenti musicali.

Il dispositivo della ROLI ( una giovane e dinamica azienda anglosassone ) dovrebbe colmare l’annoso divario che da sempre esiste tra lo strumento acustico reale e la sua versione digitale, principalmente dovuto all’impossibilità da parte dell’esecutore di controllare con il proprio tatto e la propria esecuzione, il timbro ed il suono prodotto dallo strumento.
Esistono infatti una serie di strumenti musicali ( tipo quelli a corda come chitarre, bassi, etc … ) in cui il suono viene “generato” o per meglio dire fortemente influenzato, dal tocco e dal feeling che il musicista ha sul manico o sul corpo dello strumento stesso.
Continua a leggere