Next step!

Pubblicato: ottobre 29, 2015 in Generale
Tag:,

Foto GiorgioCi sono scelte che iniziano a far male sin da quando ti sovviene la prima idea di doverle fare e che, per quanto ti sforzi di trovare un modo per rimandarle o per aggirarle, alla fine vanno fatte ed affrontate con decisione e fermezza.
Dopo tanti anni di lavoro nel mondo degli strumenti musicali, ho deciso di cambiare rotta e passare oltre. Ho deciso di iniziare un nuovo lavoro che, anche se sempre legato alla mia professione d’Ingegnere, opera in un settore molto diverso da quello nel quale ho lavorato in questi ultimi 15 anni.
E’ chiaro che con questa decisione non lascio solo “un lavoro” ma, abbandono una passione, un’interesse che nasce da lontano e da quando, ancora ragazzo, giocavo con i synth e le prime macchine dotate di accompagnamenti automatici, con i primi computer ed i primi Pc che generavano suoni e sequenze MIDI e passavo i miei pomeriggi a pensare come poter fare “quella cosa o quell’altra”.
Certo non è stato facile accettare l’idea di dover cambiare un’attività professionale  che univa “passione e professione” ma, per chi come me non è più ne tanto giovane ma neanche troppo vecchio, l’orizzonte e le prospettive per gli anni futuri non potevano essere più trascurate. Una decisione doveva essere presa; una decisione che non doveva significare l’abbandono del proprio paese (strada che più volte mi è stata suggerita ed offerta dai molti amici che comunque ringrazio), che doveva essere un nuovo stimolo per la mia professione ma sopratutto perche’ volevo riprendere in mano il mio destino e decidere in prima persona dove e con chi andare.

Al presentarsi della giusta occasione, ho chiuso i rimpianti e le idee di nuovi progetti e nuovi software musicali in un cassetto ed ho deciso di saltare sul nuovo treno che stava passando riscoprendomi ancora vivo e curioso, assetato di sapere e pronto a mettere sul campo tutta la mia professionalità ed esperienza per fare nuove ed interessanti cose.

Eccomi in un momento di grande impegno creativo.

Eccomi in un momento di grande impegno creativo.

Di questo mio lungo viaggio di lavoro nel settore degli strumenti musicali elettronici ad oggi mi rimangono le amicizie e la stima ( mi auguro reciproca ) per alcuni colleghi molto preparati e ricchi anche loro di passione e di interesse per questo settore. Porterò con me tutte le esperienze, gli incontri e le opportunità che anno dopo anno mi sono andato a cercare,  a creare e mi dispiace aver dovuto abbandonare gli sviluppi sulle interazioni Audio/Midi nelle macchine Arranger, l’integrazione tra il mondo Pc, dei Tablet e gli strumenti musicali e tutte quelle alchimie che hanno permesso in questi anni di realizzare strumenti interessanti almeno dal punto di vista tecnico. Altri porteranno avanti queste idee e queste tecnologie e mi auguro francamente che potranno riuscire laddove più volte io ho tentato.

Non so se avrò ancora del tempo da dedicare a questo blog, e non so se avrò del tempo da dedicare alla mia vecchia passione musicale, forse si, ma questa volta potrò almeno differenziare in maniera netta dalla mia professione; magari alla fine sarà un bene.

Ai lettori di questo blog dico di continuare a scrivermi anche se da oggi sapete che non sono più un operativo e che le mie conoscenze degli strumenti e delle apparecchiature per le quali solitamente mi contattate, appartengono al mio passato e non più al mio presente.

Giorgio Marinangeli

commenti
  1. Ciao Giorgio,
    sono un tuo lettore, non ricordo nemmeno più da quanto tempo. Leggendo i tuoi scritti molte volte mi sono ritrovato a rivivere momenti magici della mia giovinezza: il mio primo Elka portatile con accompagnamenti, il mio Elka 707, ma anche il mio mitico Jen, Dopo, con l’avvento dei computer e dei moduli tutto cambiò. Mentre da un lato mi dispiace che tu non scriva più niente riguardo il mondo musicale, dall’altro mi fa piacere che anche tu stia superando il momento cruciale della vita. Anch’io mi sono ritrovato a 52 anni a rimettere in discussione tutto il mio passato lavorativo. Ho lasciato il mio posticino fatto di computer, scrivania, fatture, scadenze, banche, clienti, fornitori, agenti, scorte di magazzino, inventari per un più ambito posto di agricoltore con azienda agricola. Ancora pochi giorni e dovrei iniziare la mia nuova vita. Ho trascorso gli ultimi mesi a studiare tomi di agraria e chimica (odiatissima chimica) e adesso non vedo l’ora di alzarmi alle tre per andare a trovare le mie piante in campagna. Nel frattempo ho riparato il mio Genesys Gran Ensemble (sostituzione hd bruciato) e l’ho rimesso in sesto. Ho dovuto proteggere dalla polvere anche un Motif e qualche altro attrezzuccio. L’unica cosa che ho tenuto a portata di mano è una chitarra semiacustica che avevo acquistato due anni fa e che sicuramente mi porterò dietro, tra motozappe e pianticelle. Mi sarà utilissima nei momenti di pausa. Ho anche previsto un locale per le “attrezzature” dotato di modernissima stufa a legna autocostruita e opportune dotazione di bottiglioni di vino per accogliere amici in vena di divertimento. Tutto quello che ho fatto in questi anni mi ha soddisfatto. Non so se a qualcuno verrà in mente di riesumarlo e magari riutilizzarlo, ma io sono contentissimo di averlo fatto e questo mi basta.
    Lascia in vita questo blog e vedrai che ogni tanto qualcuno verrà a visitarlo e magari aggiungerà anche qualche commento.
    Spero soltanto che tutta la gente che ho conosciuto nel mondo musicale lasci sempre un, seppur flebile, filo attaccato a questo mondo meraviglioso ed infinito. Poterci tornare ogni tanto creerà sempre momenti magici.
    Quando ricevetti la lettera di licenziamento pensai che la mia vita era finita, invece adesso mi accorgo che la mia vita è appena iniziata.
    Grazie per tutto quello che hai scritto e ti auguro ogni bene. A presto, spero. Ciao

    • Ti ringrazio moltissimo per le tue belle parole le quali, danno un senso a questo blog e a tutto quello che ho scritto in queste pagine sino ad oggi.
      Come sai, ho scritto sempre quello che volevo e quando lo volevo e credo che comunque ed in ogni caso continuerò a farlo.
      Io non ho fatto un salto così radicale come nel tuo caso, mi occuperò sempre di elettronica anche se ti confesso che sono il propietario di un’aizenda agricola di oltre 50 etteri
      di terreno ( un’eredità di mio padre ) e non ti nego che se me la dovessi vedere brutta…………
      In bocca a lupo anche per la tua nuova avventua e mi auguro che potremo avere ancora in futuro l’occasione di scambiarci opinioni e suggerimenti attraverso le pagine di questo blog.

  2. marcello scrive:

    ciao giorgio , devo dire che mi dispiace seriamente ( almeno per noi lettori ) ma sono contento per la tua scelta che credo sia stata sofferta ..
    in bocca al lupo per la tua nuova strada e spero che ogni tanto ci scrivi qualcosa ..
    un salutone

  3. Grazie Marcello per le tue parole.
    Si la decisione è stata sofferta e non facile da prendere.
    Credo comunque che passato questo primo periodo di assestamento, riprendero comunque a scrivere qualcosa anzi, guardavo tra i miei HD, mi sono accorto che ho tante di quelle tante cose, software, idee, appunti che poteri avere ottimo materiale per un bel po di tempo.
    Quindi…… Vediamo…. E di tanto in tanto visita il blog perché non si sa mai…

  4. jonathan scrive:

    Your work was something really special and I think you have created a couple of the most impressive features for the music market.
    Thank you very much for all the things we shared all my best wishes for your future!!!

  5. Luhan scrive:

    I really regret your decision, because all this years you have been a great
    “brain” in this market field, with great ideas and always ready for a close and fruitful cooperation.
    On the other side sometimes it is necessary to try new ways which offer prospects for the future, especially if you have more opportunities for you and your family.
    From my side I thank you for your friendship and the great cooperation over all these years and I wish
    you and all your family all success and happiness for the future.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...